Carbonia film festival

Un’immagine del documentario “El futuro perfecto”

Il documentario sociale è uno strumento molto utile per promuovere una riflessione critica e polifonica sulle migrazioni contemporanee. Purtroppo nella ricerca accademica, nella formazione e nella divulgazione sono ancora forti in Italia i ritardi in questo settore.  Da queste considerazioni, e dalla collaborazione tra Società Umanitaria Carbonia e FIERI, nasce quest’anno Carbonia Film Festival Online, con l’obiettivo di avvicinare multiple prospettive – quelle di ricercatori, di operatori sociali, di cittadini, di immigrati e rifugiati politici – tanto più in una fase storica nella quale è fondamentale promuovere una corretta conoscenza dei processi sociali e politici in atto.  Per sviluppare questi temi si affiancherà la proiezione di documentari sui temi migratori alla discussione e all’approfondimento tra testimoni diretti, registi, operatori sociali e ricercatori.

La scelta dei film in programma, tutti accessibili gratuitamente sulla piattaforma onlinesardegna.umanitaria.it rende conto di una pluralità di voci, nella volontà di superare una prospettiva eurocentrica che ha dominato e ancora domina le narrazioni sugli “altri”:  si presenteranno e discuteranno i lavori di Kivu Ruhorahoza,  regista ruandese e di Khalik Allah, fotografo e regista di origini jamaicane-iraniane, cresciuto a New York. Sarà poi proiettato il film di Gabriela Pichler, regista svedese che dà la camera in mano agli adolescenti, nativi o figli di migranti, con un approccio partecipativo e fortemente critico verso le estetiche e le retoriche dominanti; e quello di Nele Wohlat, regista tedesca residente in Argentina, che ha vissuto in prima persona l’esperienza di straniamento e alterità descritta molto bene nel suo film.

Nei seminari, che avverranno in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Carbonia Film Festival, si rifletterà sul nesso tra razzismo e presente postcoloniale, sulle disuguaglianze sociali, sulla precarietà del lavoro, sulle differenze di genere e sul gap generazionale nel mondo globalizzato. I profili dei relatori invitati e le loro stesse identità rispecchiano bene la prospettiva intersezionale che contraddistingue tutta l’iniziativa. I seminari saranno coordinati e moderati dall’antropologo Pietro Cingolani (FIERI e Università di Torino).

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di ANPIA e ai partecipanti verranno riconosciuti punti  validi per l’aggiornamento professionale biennale.

Le iscrizioni vanno comunicate entro lunedì 11 gennaio al seguente indirizzo mail: info@carboniafilmfest.org, con oggetto “Iscrizione per aggiornamento ANPIA”, indicando nel corpo della mail il proprio nome e cognome, e l’attività professionale o di studio attualmente svolta.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2021 ANPIA – Associazione Nazionale Professionale Italiana di Antropologia via Milazzo 8, 40121 Bologna (BO)    C.F. 91387280372

CONTATTACI

Sending
Area Soci

Log in with your credentials

Forgot your details?