Milano fuori di sé

16, 17, 18 febbraio 2023

Call for proposal

Milano fuori di sé è un invito a oltrepassare i confini della città e a uscire.

Dalla sua prima edizione l’AnthroDay ha focalizzato la sua attenzione su Milano, chiedendo che gli eventi proposti avessero una connessione forte con la città. L’obiettivo è stato quello di dare un solido radicamento territoriale all’iniziativa, lavorando sulle peculiarità di Milano, per farne una città-laboratorio che potesse offrire indicazioni utili e, almeno parzialmente, trasferibili anche altrove. Milano fuori di sé, il titolo dato all’edizione 2023, mantiene ma radicalizza questa prospettiva, rovesciando lo sguardo: Milano nel mondo e il mondo che arriva a Milano. È un atto di straniamento e un invito a pensare ciò che accade nella più immediata prossimità attraverso uno sguardo da altrove. Un altrove che può essere spaziale, temporale, sociale e culturale e che presenta una qualche relazione con Milano. Oppure, cosa non meno interessante, che, per motivi diversi, una relazione non ce l’ha.

È un invito a pensare le pratiche della residenza in rapporto a quelle della mobilità, che si tratti delle comunità professionali transnazionali, di studenti in Erasmus, di rifugiati e migranti, di milanesi che sono andati a vivere da un’altra parte, di pendolari o city user che vengono in città per lo shopping o la movida, di chi una casa non ce l’ha e vive per strada. O ancora, è una sollecitazione a considerare i rapporti fra città e campagna, fra pianura e montagna o fra gli umani e i non-umani (animati e inanimati) che abitano Milano, che vi entrano e vi escono. È un’incitazione a rompere gli steccati, anche mentali, per sperimentare nuove strade e possibilità.

Milano fuori di sé vuol marcare delle discontinuità ma è anche un modo di corrispondere a quella che è la vocazione di Milano, città dinamica e innovativa, aperta sull’esterno e sul mondo. Si tratta allora di mostrare le connessioni e i network esistenti e di porre le condizioni per estenderli o crearne di nuovi, con idee, call, crowdfunding, progetti.

Rilanciamo così anche quest’anno la sfida e invitiamo associazioni, Ong, cooperative e singole persone che operano sul territorio a presentare proposte di laboratori, incontri, passeggiate o altre attività, svolte o da svolgersi, che portino Milano ancor più fuori di sé. Le iniziative – che condurranno l’antropologia nelle piazze e nei quartieri della città, nelle scuole, nei luoghi del lavoro, del consumo e del tempo libero – dovranno riguardare attività che, sotto un qualche profilo, mettano Milano in connessione con altrove e che vedano la presenza di antropologhe/i in collaborazione con altre figure professionali, associazioni, istituzioni ecc. Con questo spirito l’AnthroDay 2023 si allargherà ad altre università milanesi e fino a Torino, con la sezione MI-TO che vuol valorizzare i rapporti fra le due città.

Il World Anthropology Day è un’iniziativa promossa dall’American Anthropological Association e lanciata a Milano a partire dal 2019 dal corso di Laurea Magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche e dal Dottorato in Antropologia Culturale e Sociale dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca in collaborazione con numerosi partner pubblici e privati, tra cui, da quest’anno, anche altre università (il dipartimento di Lingue, Letterature, Culture e Mediazioni dell’Università di Milano Statale, il dipartimento di Studi Umanistici dell’Università IULM e l’Università di Torino). Scopo dell’iniziativa è portare l’antropologia fuori dall’università e allo stesso tempo, valorizzare le tante antropologhe e i tanti antropologi che lavorano nel sociale, nelle professioni, nelle istituzioni e nelle aziende, attraverso esempi virtuosi di attività svolte sul territorio. L’obiettivo è presentare il volto pubblico dell’antropologia nelle sue applicazioni concrete, fornendo al contempo l’occasione per generarne di nuove.

Saranno per esempio ben accetti passeggiate che ci portino a trovare le spiagge a Milano, laboratori che esplorino il substrato di diversità che abita la città, incontri che mostrino gli aspetti fantascientifici del capoluogo lombardo, mostre che facciano emergere le memorie del sottosuolo, attività che ci conducano a conoscere i confini porosi del territorio urbano.

Il World Anthropology Day 2023 sarà celebrato il 16, 17 e 18 febbraio.

Aspettiamo le vostre proposte entro l’1/12/2022, tramite la compilazione online del form: https://forms.gle/pin4x2wM1VnS7wJ68

Per informazioni, scriveteci a: anthroday@gmail.com

Clicca qui per scaricare la locandina della call

 

 

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

©2022 ANPIA – Associazione Nazionale Professionale Italiana di Antropologia via Milazzo 8, 40121 Bologna (BO)    C.F. 91387280372

CONTATTACI

Sending
Area Soci

Log in with your credentials

Forgot your details?